• slide_01
  • Pon
  • maga3d
  • natale
  • felpe

Il giorno 17 febbraio gli alunni delle classi quinte dell'IPSIA hanno partecipato alla presentazione del libro :

“La guerra in un sorriso” di Marco Rodari dell’Associazione “Per Far Sorridere il Cielo” – Claun il Pimpa – ODV”. 

Passando per Gaza, dove si è trovato ad essere uno dei pochi testimoni diretti dell'operazione Margine

Protettivo, verso l'Iraq, dove ha assistito alla terribile avanzata dell'ISIS, Marco Rodari, in arte clown “Il Pimpa”, è riuscito a catturare l'attenzione dei nostri alunni con i suoi racconti e le immagini dei luoghi del Medio Oriente, martoriati dalla guerra.

Con autentica semplicità, Marco ha provato a sviluppare un nuovo punto di vista sulle questioni Medio Orientali, non troppo politico, né giornalistico, ma assolutamente umano.

E' riuscito a trasmettere quali siano le emozioni che si provano sotto le bombe. 

Marco ci ha insegnato che anche in luoghi lacerati da guerre e conflitti può nascere un sorriso. Chiunque può esserne artefice: è sempre un aiuto per superare le difficoltà.

 A chi gli chiede “chi te lo fa fare?” Risponde con faccia sorpresa: “Il sorriso di un bambino, vale una vita. Un bimbo a cui hai regalato la meraviglia, sarà portatore di pace!”

 

Dal libro : “La guerra in un sorriso

 

 Pace...
Perché tu guerra arrivi di notte, 

Perché non mi vuoi far riposare. 

Affrontami alla luce del sole o guerra, non essere vile. Guardami in faccia!
Non colpirmi alle spalle! 

O guerra...
Nelle mani di un indice che preme un bottone... 

Ribellati!!!

Esci dall’ombra. Vivi il tuo destino

 

 

 

 

Martedì 11 febbraio gli alunni delle classi IV e V dell’IPSIA Liceo sono stati impegnati in aula Magna per assistere ad una lezione speciale sul tema” Acqua bene prezioso o merce?”. Paolo Carsetti, Segretario e portavoce del "Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua" ha approfondito alcuni argomenti come:
  • il ciclo dell’acqua,
  • l'incontro tra uomo e natura,
  • l'impronta e l'emergenza idrica,
  • i conflitti per l’acqua,
  • i cambiamenti globali e la crisi ambientale,
  • la privatizzazione dell’acqua per garantire il diritto di accesso all’acqua. 
Secondo Carsetti, «l’acqua e i beni comuni possono essere un nuovo orizzonte di senso in grado di connettere terreni e conflitti diversi, di parlare potenzialmente a tutti ben al di là dei recinti angusti della politica di palazzo e ricostruire alle radici una diversa cultura collettiva». 
 
Le interpreti e le Assistenti alla Comunicazione hanno favorito la trasmissione dei contenuti ai nostri alunni sordi.

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni