Per analisi statistiche e una migliore esperienza digitale su questo sito, utilizza cookie di "terza parte", ovvero cookie statistici di tipo analitico inviati da Google Inc Analytics   

  • Avviso
  • slide_01
  • Pon
  • preside_alunni

Oggi ,4 giugno 2019, si sono inaugurati i nuovi locali della Scuola Media Magarotto-Fabriani in vicolo del Casal Lumbroso 129, ROMA alla presenza del Presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno, dell’Assessore alle Politiche Scolastiche Fabiana Tomassi, del presidente del Consiglio Municipale Massimo Di Camillo, del Direttore del Dipartimento II - Risorse Strumentali, Stefano Carta.


Grazie a tutti coloro - autorità, docenti, personale ATA, genitori, alunni- che hanno contribuito a vario titolo alla realizzazione di questo importante progetto!!

 <iframe width="560" height="315" src="/

" frameborder="0" allow="accelerometer; autoplay; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture" allowfullscreen></iframe>

 

La Europe Code Week è la Settimana Europea della Programmazione, una settimana in cui le scuole di tutta Europa organizzano eventi per offrire agli studenti l’opportunità di sperimentare il coding in modo divertente, intuitivo ed immediato.

Nell’edizione 2018 della Europe Code Week l’ISISS Magarotto di Roma ha ottenuto dalla Commissione Europea il Certificato di Eccellenza della Settimana della Programmazione, per aver realizzato più di 10 attività collegate.

Nella Code Week 2018 sono state coinvolte le classi del liceo e del IPSIA indirizzo Manutenzione Assistenza Tecnica

Gli allievi hanno sperimentato la programmazione visuale a blocchi, realizzando coreografie musicali con Dance Party, di Code.org® e storytelling con Scratch. Hanno ideato un’installazione per il labirinto virtuale Cody Maze e sperimentato un BOT di Telegram.

 

A conclusione delle attività del modulo : “Lo sport senza barriere”, finanziato con i fondi del Programma Operativo Nazionale (PON “Inclusione sociale e lotta al disagio”) , mercoledi 29 maggio si è tenuta una partita di basket all’interno della palestra dell’ISISS A. Magarotto.  L'iniziativa ha visto coinvolti la squadra degli studenti sordi dell’IPSIA - Liceo e i giocatori della squadra Carver Roma

. In campo, tutti hanno dato prova che lo sport fa superare le barriere, dà la forza per risollevarsi dopo un caduta, fortifica corpo e mente e rafforza la capacità di collaborare con i pari includendo chi è in difficoltà. Per i nostri alunni , gli allenamenti, la passione e la determinazione sono stati gli ingredienti vincenti per eliminare i pregiudizi , abbattere stereotipi e superare gli ostacoli che si presentano quotidianamente.

Il Prof. Bramonti (allenatore di entrambe le squadre) in collaborazione con il Prof. Tacchi e l'assistente alla Comunicazione Nadia Rapuano hanno creato un contesto di inclusione, in cui ognuno è stato in grado di esprimere se stesso, le proprie capacità, competenze e abilità, mettendole al servizio dei compagni, nel costante rispetto delle caratteristiche individuali ed in condizione di pari opportunità.

E’ stata una meravigliosa occasione per poter assistere ad una “vera lezione di INCLUSIONE”

In collaborazione con la Regione Lazio, la Cooperativa Sociale Agricoltura Amica, l’Associazione Agricampo Onlus e il Liceo  Classico e Scienze umane Plauto il nostro Istituto ha avuto la possibilità di inserire tre nostri studenti dell’IPSIA e liceo nel progetto “La fattoria Sociale”.

Il progetto ha le seguente finalità : promuovere l'inclusione socio-lavorativa delle persone diversamente abili, valorizzare le potenzialità terapeutiche dell'agricoltura sociale, promuovere una rete di collaborazione tra tutti i soggetti sensibili ai temi dell'inclusione socio-lavorativa delle persone diversamente abili, sviluppare attività alternative che possono avere risvolti positivi in ambito terapeutico e riabilitativo.

Durante tutto l’anno scolastico, l’Associazione AgriCampo Onlus (che ha sede operativa all’interno della Fattoria Sociale Agricoltura Nuova)ha proposto ai nostri alunni  interventi riabilitativi, educativi, terapeutici e di inserimento sociale attraverso un insieme di pratiche e attività denominate Green Care-Terapie Verdi, finalizzate a promuovere la salute e il benessere degli individui attraverso l’impiego delle risorse animali, nello specifico in attività di relazione con essi come nella pet-therapy (Ippoterapia, Riabilitazione Equestre, Terapie Assistite da Animali T.A.A. e Attività Assistite da Animali A.A.A.) e risorse vegetali, attraverso processi produttivi veri e propri come nell’ortoterapia. 

Tutte le attività della fattoria sono state utili per i nostri alunni per sviluppare una conoscenza del territorio, delle produzioni locali, ma principalmente per lavorare sulla multiformità del mondo naturale e di quello animale focalizzando l’attenzione sulla relazione uomo-ambiente e uomo-animale. Attraverso il “fare” lo studente ha avuto la possibilità di costruirsi un’identità adulta attraverso l’acquisizione di un ruolo sociale e lavorativo attivo nel passaggio dall’ “essere oggetto di cura” al “prendersi cura di..”, da destinatario e fruitore a produttore e fornitore competente di servizi. 

Nel mese di maggio alcuni alunni delle classi dell’IPSIA e del Liceo hanno visitato la fattoria sociale e hanno partecipato alle attività programmate insieme ai loro compagni.

L’esperienza è stata sia un’ottima occasione per conoscere le peculiarità del territorio, la stagionalità delle produzioni, le filiere produttive, la riscoperta dei sapori dimenticati sia per esplorare e sperimentare il rapporto diretto con gli animali della fattoria.

Gli alunni del liceo hanno partecipato al seminario tenuto dalla dott.ssa Barbara Cosciotti (ricercatrice nel dipartimento di matematica e fisica di Roma Tre) sulla scoperta dell'acqua allo stato liquido nel sottosuolo di Marte. Al seminario, organizzato dalla prof.ssa Borgna, ha fatto da interprete LIS la prof.ssa De Luca.

L’interesse e la curiosità mostrata dai ragazzi durante il seminario hanno confermato la validità di questa collaborazione “università – scuola”, spingendo i docenti coinvolti in questo primo incontro a lavorare per ripetere in un prossimo futuro l’esperienza su altre tematiche.

Ad un anno dalla scomparsa della professoressa Silvana Boukbhoza, docente di italiano e filosofia nel nostro Liceo Scientifico di Roma, tutto il personale del Magarotto si unisce ai familiari, per ricordarla con tanto affetto.